Courtauld da non perdere

cropped-cropped-foto2.jpg

Vita da Courtauld

 

Abbiamo già parlato di Londra, di come muoversi e dove mangiare, fast e slow. Ora consideriamo una tra le centinaia di cose da vedere in questa metropoli. Una visita al Courtauld Institute of Art vale certamente la pena, sia per la magnifica collezione, sconosciuta al grande pubblico, ma anche per il prestigioso palazzo che la ospita. Alcuni esempi di opere che si conservano? Il Trittico del Compianto del Maestro di Flemalle, la Trinità con Santi di S. Botticelli, la Deposizione dalla Croce di P. Rubens, Don Francisco de Saavedra di F. Goya, Al Bar de Le Folies-Bergères di E. Manet, Autoritratto con orecchio bendato di V. Van Gogh, La Montagna di Saint Victoire di P. Cezanne, Due ballerine sul palco di E. Degas e tanti, tantissimi altri nomi importanti. La galleria ospita anche un’unica raccolta di pregiati disegni e stampe, una delle più rilevanti di tutto il Regno Unito, con settemila tra disegni e acquerelli e ventimila stampe, occasionalmente visibili al pubblico: tra i nomi si segnalano Michelangelo, A. Durer, P. Rubens, Rembrandt, P. Cézanne e W. Turner.

E che dire della posizione? Uscite dallo splendido edificio della Somerset House, in direzione Tamigi (su cui affaccia) e vi troverete a contemplare una Londra da batticuore. Specie sul far della sera.

  • Londra
    Pausa caffè al Courtauld Institute of Art