Lapponia invernale fai-da-te: 2 indirizzi

lapponiaEravamo rimasti qui, nel parlarvi di come raggiungere la Lapponia nel modo più smart possibile, dal punto di vista economico. Ora continuiamo con un altro consiglio: dove dormire? Noi abbiamo pernottato a Rovaniemi e da lì siamo partiti per effettuare le varie escursioni.

Lapponia: dormire da Aaria

Noi abbiamo provato questo posto e non possiamo che raccomandarvelo: è bello, tanto per cominciare; è autentico; è meno costoso di tanti orrendi hotel in stile sovietico, che potete trovare nel centro della cittadina. Da Aaria vi sentirete a casa: e siete a casa. Nella casa di persone del luogo. Il bed&breakfast ha una zona giorno comune e anche una sauna, a disposizione degli ospiti.

Escursioni attorno a Rovaniemi

Come vi dicevamo qui, quello che più ci spaventava era l’aspetto tecnico della permanenza in Lapponia nel pieno dell’inverno; pensavamo che il fai-da-te fosse molto complicato: fortunatamente abbiamo trovato il tour operator locale giusto, con sede proprio a Rovaniemi: Erasetti.

Attraverso Erasetti abbiamo potuto muoverci in relativa autonomia nel rigido inverno della Lapponia e abbiamo anche risparmiato non poco, rispetto a quello che avremmo potuto spendere con un viaggio organizzato dall’Italia.

15090503907_c9a43f8511_b lapponia

Contattare direttamente i tour operator locali (regola generale) ti permette un notevole taglio delle spese; ovviamente la conoscenza dell’inglese è indispensabile, oppure di una lingua straniera che possa essere conosciuta nel contesto in cui ci stiamo muovendo. Nel caso di Erasetti, noi ci siamo recati direttamente al loro ufficio, una volta giunti a Rovaniemi. Le escursioni sono infatti prenotabili anche un giorno per l’altro.

Lapponia: quali escursioni?

Noi con Erasetti abbiamo prenotato le seguenti escursioni, che segnaliamo come obbligatorie:

  1. Escursione con gli husky
  2. Escursione con le renne
  3. Alla ricerca notturna dell’aurora boreale con sosta in fattoria lappone
  4. Alla ricerca notturna dell’aurora boreale con falò-cena nel bosco

Durante quest’ultima escursione, mi sono ritrovata, su richiesta della guida finlandese, a fare da interprete per un gruppo di italiani che invece si trovavano in quella stessa escursione come gruppo organizzato, attraverso un tour operator di Milano e che non capivano una parola di inglese. Finita la parentesi bilingue abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere: questi connazionali erano piuttosto colpiti dall’ingente costo del loro pacchetto di 5 giorni Milano-Rovaniemi. Ho così scoperto (ma non l’ho detto) che la cifra del loro viaggio di 5 giorni era praticamente il doppio di quanto speso da noi in 8 giorni, includendo anche Helsinki.

lapponia

Che dire: con i consigli che vi abbiamo dato in questo post e in questo, speriamo di avervi aiutato a considerare la Lapponia come una meta decisamente più abbordabile.

Al prossimo post!