Come viaggiare? 7 consigli low-cost

viaggiareViaggiare ci fa assaporare quanto al mondo c’è di più vero: la vita. Nel bene e nel male. Non è vero che può viaggiare solo chi ha molti soldi da spendere. Non è più così. Oggi ci sono un sacco di modi per viaggiare a prezzi contenuti.

I nostri 7 segreti per viaggiare al meglio

Un sito che vi consigliamo è quello di Pirati in Viaggio: un bottino di offerte, error fares, svendite, dritte e tanto altro. Tutto quello che vi serve per partire e non morire (dilapidati). Ma questo è solo un esempio.

Se volete cercare dei voli (ma anche hotel, auto, ecc.), vi consigliamo Skyscanner e Kayak. Ultimamente si è aggiunto anche Momondo. Tutti questi siti vi permettono di valutare e ponderare le migliori offerte, i migliori momenti per partire, di considerare quando i prezzi sono più bassi.

Per il noleggio auto noi usiamo solitamente il motore di ricerca Autoeurope; per trovare  un parcheggio economico, ottimo è Myparking.

E gli hotel? Se si pensa che il viaggio possa avere imprevisti (=annullamenti) dell’ultimo minuto, se si desidera chiarezza nella presentazione dei prezzi, disponibilità immediata e sicura, servizi degli alberghi, chi ospita bambini chi no (… e qui scriveremo un post a parte!), ottime offerte, praticità, la possibilità di sconti e vantaggi per i clienti fidelizzati (noi siamo Genius, ad esempio), beh, andate sul sicuro con Booking.com. Noi lo usiamo dal 2007, quando ancora era sconosciuto ai più e, ad oggi, lo riteniamo il migliore.

Ne vale la pena? Sì. Vale la pena preparare valigie, agitarsi un po’ prima delle partenze, correre da un aeroporto all’altro, rischiare di non avere il passaporto in tempo, fare levatacce mattutine, stancarsi, innervosirsi e tutto il resto. Perché viaggiare permette di vedere il mondo nei suoi colori, nelle sue sfaccettature, nella sua poliedricità. Mia mamma mi diceva che il tono della mia voce cambiava (rasserenandosi) non appena salivo su un mezzo di trasporto che mi avrebbe portata ad una qualche, più o meno lontana, destinazione. Ed è ancora così.

viaggiare

Ora abbiamo 2 bambine piccole. Ogni viaggio diventa sempre più complicato, sempre più una sfida, sempre più fonte di leggera agitazione. Le responsabilità sono aumentate. Però l’entusiasmo resta, la voglia di scoprire nuovi posti anche, la luce negli occhi è sempre quella. L’importante è andare, a testa alta e col naso un po’ all’insù.

Al prossimo post!

Costanza

viaggiare